Il vino, un’emozione multisensoriale

12 aprile 2017

“Pia Donata Berlucchi, Presidente di Fratelli Berlucchi, a Vinitaly con ONAV Italia: Un Vinitaly diverso, di affetto e amicizia verso i meno fortunati. Un momento di condivisione che ricorderò per la forte emozione e per aver trascorso dopo tanti anni di Vinitaly una giornata di vera condivisione”.

Sabato 8 a Vinitaly degustazione speciale dedicata ai non vedenti ed ai non udenti, realizzata in collaborazione con le sezioni bresciane e veronesi di Unione italiana sordi  e veronese di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti.

Ha avuto luogo lo scorso 8 aprile a Vinitaly presso la Loggia Antica di Verona una degustazione guidata molto “speciale”, dedicata ai non vedenti ed ai non udenti, realizzata in collaborazione con le sezioni bresciane e veronesi di Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e Unione italiana Sordi, all’interno di “Vinitaly and the City”, il fuorisalone di Vinitaly 2017.

Il vino, un patrimonio della cultura italiana che deve essere a disposizione di tutti, dai piccoli agli adulti, nei suoi mille pregi e pure nei pericoli. Questa la mission che ONAV persegue sin dalla sua fondazione e che oggi è il tema centrale dei nuovi progetti.

Dopo le lezioni di avvicinamento al vino avviate con la collaborazione dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti e l’Ente Nazionale Sordi  ONAV si è presentata a Verona, in occasione di Vinitaly 2017, con un nuovo appuntamento.

“Questo evento è un’espressione assolutamente nuova,  nel tempio storico del “business” vinicolo, il Vinitaly appunto, di attenzione, stima, affetto ed amiciza verso i meno fortunati , offrendo una piacevole degustazione fra Storia e  Scienza di alcuni dei vini più rappresentativi della nostra terra italiana” – ha dichiarato come sostenitrice del progetto Pia Donata Berlucchi, Presidente di Fratelli Berlucchi e Vicepresidente di ONAV Italia.

 

Condividi!
    under construction